MIBAC: concorso per vigilanti 2019

MIBAC: concorso per vigilanti 2019

Concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di 1.052 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato, da inquadrare nella II Area, posizione economica F2, profilo professionale di Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero per i beni e le attività culturali, per la copertura di posti presso gli uffici del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ubicati nelle seguenti regioni:

  • Abruzzo: 30
  • Basilicata: 18
  • Calabria: 64
  • Campania: 200
  • Emilia Romagna: 51
  • Friuli Venezia Giulia: 7
  • Lazio: 198
  • Liguria: 48
  • Lombardia: 77
  • Marche: 15
  • Molise: 14
  • Piemonte: 57
  • Puglia: 36
  • Sardegna: 14
  • Sicilia: 2
  • Toscana: 155
  • Umbria: 20
  • Veneto: 46.

A chi si rivolge
Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti specifici (oltre a quelli generici previsti per i concorsi pubblici):

  • essere cittadini italiani o di altro Stato membro dell’Unione europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente nonché cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria, ai sensi dell’articolo 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165. Per i soggetti di cui all’articolo 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 essere in possesso dei requisiti, ove compatibili, di cui all’articolo 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 7 febbraio 1994, n.174;
  • avere un’età non inferiore a 18 anni;
  • essere in possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Modalità di partecipazione
I candidati devono inviare la domanda di ammissione al concorso compilando il modulo online reperibile all’indirizzo www.ripam.cloud entro il 23 settembre 2019. Per la partecipazione al concorso è richiesto il versamento di 10 euro quale quota di iscrizione.

Bando completo e informazioni utili su Beniculturali.it.