Vivere: Scegliere Colonia

Vivere: Scegliere Colonia

Colonia conta oltre un milione di abitanti. Ha inverni freschi ed estati calde. È attraversata dal fiume Reno.

Ha una grande comunità musulmana di origine turca e la più grande comunità ebraica di tutta la Germania.

Essendo sempre stata un importante nodo per il commercio europeo, la città ha beneficiato della globalizzazione, combinando il ricco passato con un futuro interessante.
Ospita una delle università più antiche d’Europa.

Poiché i costi degli alloggi a Colonia sono elevati, molte persone che vi lavorano preferiscono risiedere nella vicina Bonn, più economica, e spostarsi quotidianamente con i mezzi pubblici

Lavorare a Colonia

Posta sul fiume Reno, vanta uno dei più grandi porti commerciali interni d’Europa. Essendo la più grande città della regione, gran parte dell’economia della città si basa sul settore finanziario, in particolare compagnie assicurative e bancarie.

Hanno sede a Colonia alcuni attori importanti nel settore dei media, in particolare Westdeutscher Rundfunk e RTL Television.

Tra i maggiori datori di lavoro ci sono Ford e Toyota, entrambi con centri di produzione e vendita.

Anche le fabbriche di birra rappresentano una grande massa di lavoro.

Gli eventi culturali portano una grande quantità di turismo, industria in continua crescita, in particolare per i fine settimana.

Trovare lavoro a Colonia senza saper parlare tedesco è difficile, ma non impossibile.
Per fortuna molti tedeschi parlano bene l’inglese, quindi sono in grado di reclutare da un più ampio gruppo di nazionalità.

Gli espatriati altamente qualificati in ingegneria sono molto ricercati proprio dai principali datori di lavoro, che sono aziende internazionali.

Sono richiesti anche professionisti IT.

Un altro settore importante che impiega cittadini stranieri è il settore dell’istruzione. Si possono contattare direttamente le scuole e le università: alcune università programmano volentieri corsi tenuti in inglese per i loro studenti.

 

 

 

Fonte: InGermania Eurocultura.