Certificato COVID digitale dell’UE: deciso un periodo di accettazione vincolante per i certificati di vaccinazione

Certificato COVID digitale dell’UE: deciso un periodo di accettazione vincolante per i certificati di vaccinazione

Ieri la Commissione ha adottato norme in relazione al certificato COVID digitale dell’UE che fissano un periodo di accettazione vincolante di 9 mesi (270 giorni per la precisione) per i certificati di vaccinazione ai fini degli spostamenti all’interno dell’UE.

Il certificato digitale COVID dell’UE è una storia di successo dell’UE. Il certificato continua a facilitare i viaggi sicuri per i cittadini di tutta l’Unione europea durante questi tempi di pandemia; finora nell’UE sono stati emessi 807 milioni di certificati. Il certificato digitale COVID dell’UE ha stabilito uno standard globale: ormai 60 paesi e territori nei cinque continenti hanno aderito al sistema.

Un periodo di accettazione chiaro e uniforme per i certificati di vaccinazione è la garanzia che proseguirà il coordinamento delle misure di viaggio, secondo quanto richiesto dal Consiglio europeo dopo la sua ultima riunione del 16 dicembre 2021. Le nuove norme assicureranno che le restrizioni siano basate sulle migliori prove scientifiche a disposizione e su criteri oggettivi. La continuità del coordinamento è una condizione essenziale per il funzionamento del mercato unico e permetterà ai cittadini dell’UE di capire come esercitare il diritto di libera circolazione.

Per ulteriori informazioni consultare il seguente link.