MEDU – Coordinatore Progetto – Italia

MEDU – Coordinatore Progetto – Italia

Medici per i Diritti Umani sta selezionando un/a Coordinatore Progetto Oulx da inserire nella sua operatività in Italia . Durata: 6 mesi. Scadenza candidature: 10 dicembre 2022.

Coordinatore Progetto Frontiera Solidale

Medici per i Diritti Umani (MEDU) cerca un coordinatore nell’ambito del progetto “Frontiera Solidale”. L ’obiettivo del progetto è quello di fornire assistenza sanitaria ai migranti che giungono ad Oulx – Alta Val di Susa – per raggiungere la Francia attraversando il confine al passo del Monginevro o al Frejus. L’attività si svolge presso un presidio medico allestito all’interno del rifugio “Fraternità Massi”, luogo in cui le persone in arrivo a Oulx sostano durante la notte prima di partire per la Francia. La presenza di un’equipe multidisciplinare garantisce un approccio integrato e culturalmente sensibile, in grado di rispondere alle necessità dei soggetti più vulnerabili e promuovere il benessere complessivo della persona. La presenza di MEDU garantisce inoltre un monitoraggio costante del flusso migratorio con particolare attenzione a testimoniare e denunciare eventuali violazioni dei diritti umani, in particolare del diritto alla salute. 

Ruolo: Coordinatore del Progetto.

Luogo di lavoro: Oulx (TO), Piemonte.

Data inizio rapporto: 1° gennaio 2023 per 6 mesi, rinnovabile.

Condizioni: Part time.

Scadenza della call: 10 dicembre 2022.

I candidati interessati possono presentare la propria candidatura inviando Curriculum Vitae e lettera di motivazione con l’autorizzazione al trattamento dei dati personali (GDPR 2016/679) all’indirizzo email: co-hr@mediciperidirittiumani.org entro e non oltre il 10/12/2022, inserendo nell’oggetto COORDINATORE OULX.

Contatteremo nell’arco di due settimane successive alla data indicata come termine soltanto le persone invitate a colloquio. Purtroppo, non sempre sarà possibile dare una risposta personale a tutti coloro che inviano la candidatura.

Responsabilità e attività principali:

  • È responsabile della corretta implementazione delle attività progettuali sul terreno e assicura un monitoraggio costante del conseguimento degli obiettivi stabiliti nel progetto.
  • Coadiuva il coordinamento di sede di MEDU nell’elaborazione delle strategie e degli strumenti operativi del progetto.
  • È responsabile della gestione del team terreno (medico, mediatori culturali, eventuali volontari) impiegato nel progetto: coordinamento, sicurezza e logistica.
  • È responsabile delle relazioni con le istituzioni e gli altri stakeholders locali.
  • È responsabile della gestione amministrativa e contabile del progetto sul terreno.
  • È responsabile dell’elaborazione della reportistica interna e dei report e dei rendiconti periodici per i finanziatori.
  • Coadiuva il Desk Nazionale e nell’individuazione dei possibili finanziatori e nell’elaborazione delle proposte progettuali.
  • È responsabile, insieme al medico e allo psicologo, dell’aggiornamento costante dei database del progetto.
  • Coordina la raccolta e sistematizzazione dei dati e delle testimonianze.
  • Partecipa all’elaborazione di report pubblici e comunicati insieme alla responsabile del Desk progetti Nazionali e al Coordinatore Generale.
  • Partecipa all’elaborazione delle strategie e dei prodotti di advocacy e sensibilizzazione, coordinandosi con il Desk progetti Nazionali e il Coordinatore Generale.
  • Coadiuva il coordinamento di sede nel rappresentare MEDU all’interno del progetto e davanti alle istituzioni e alla società civile.

Requisiti richiesti:

  • Laurea in Scienze sociali ed economiche, Scienze politiche, Cooperazione allo sviluppo.
  • Minimo 2 anni di coordinamento di progetti umanitari.
  • Minimo 4 anni di esperienza lavorativa con organizzazioni umanitarie e/o di cooperazione.
  • Ottima conoscenza della lingua inglese.
  • Adesione ai principi dell’azione umanitaria.
  • Interesse alle   questioni   umanitarie e dei diritti umani.
  • Spirito d’iniziativa e flessibilità.
  • Capacità di lavoro autonomo e in team.
  • Capacità di adattamento e di lavoro in situazioni di stress.
  • Capacità di coordinamento e organizzazione.
  • Capacità di pianificazione e analisi di contesto.
  • Capacità di lavoro in un contesto multiculturale.
  • Patente B.

Altri requisiti desiderati:

  • Formazione post laurea in Diritti umani, Project management, Diritto dell’immigrazione, Salute pubblica.
  • Pregresse esperienze lavorative nel project management di organizzazioni non profit.
  • Pregresse esperienze lavorative con organizzazioni no-profit nel campo socio-sanitario.
  • Pregresse esperienze lavorative sul tema delle migrazioni forzate e dell’accesso alle cure.
  • Conoscenza della lingua francese.