A Palermo, un festival per raccontare le politiche di coesione

A Palermo, un festival per raccontare le politiche di coesione

Partirà mercoledì 14 novembre, a Palermo, “Porte aperte all’innovazione”, il festival dedicato allo sviluppo sostenibile del Mezzogiorno, organizzato da FPA.

Due giorni di eventi all’interno dei Cantieri alla Zisa per quello che è un vero roadshow per raccontare, proprio nei territori del Sud, come le politiche di coesione sostengono l’innovazione in quelle Regioni.

Un festival dedicato al meridione del Paese che, non a caso, prenderà il via da Palermo, capitale della cultura 2018, e in un luogo, i Cantieri alla Zisa, simbolo di come “le politiche di coesione possano intervenire concretamente sui territori, per esempio attraverso il recupero di spazi pubblici abbandonati e ora riqualificati e messi a disposizione della comunità”.

Nella nota degli organizzatori, un’anticipazione del fitto programma previsto: il visitatore potrà “assistere a storie di innovazione messe in scena da attori professionisti durante le Companies Talk, veri e propri eventi teatrali sulla storia di grandi aziende e dei loro fondatori, da Google a Facebook, da Airbnb ad Amazon. E ancora: potrà scoprire, presso le postazioni dedicate ai Programmi Operativi Nazionali e Regionali, tutte le opportunità di finanziamento per idee innovative e nuove imprese. Potrà imparare (anche con metodologie non convenzionali, quali Lego Serious Play e hackaton) approfondendo temi come datajournalism, manifattura digitale, coding. Potrà, infine, “vivere” l’innovazione, osservando con i propri occhi lo sviluppo del Sud all’interno di una galleria multimediale dedicata ai progetti, interagendo con le invenzioni dei makers e degli Istituti Tecnici del territorio, provando i dispositivi di Realtà Virtuale del “Play 360° Virtual Theater”, il primo “cinema virtuale” in Sicilia”.

L’appuntamento è ai Cantieri Culturali della Zisa, il 14 e 15 novembre prossimi. La partecipazione all’evento è gratuita, previa iscrizione da fare direttamente sul sito dedicato all’evento.