La Commissione accoglie con favore l’accordo politico sulla tessera europea di disabilità e sul contrassegno europeo di parcheggio

La Commissione accoglie con favore l’accordo politico sulla tessera europea di disabilità e sul contrassegno europeo di parcheggio

La Commissione europea accoglie con favore l’accordo politico raggiunto dal Parlamento europeo e dagli Stati membri dell’UE sulla direttiva che istituisce la tessera europea di disabilità e il contrassegno europeo di parcheggio per le persone con disabilità. La direttiva è stata proposta dalla Commissione nel settembre 2023.

L’introduzione di una tessera europea di disabilità armonizzata e di un contrassegno europeo di parcheggio migliorato faciliterà il riconoscimento della condizione di disabilità e garantirà, in tutta l’UE, la parità di accesso a condizioni speciali e a un trattamento preferenziale durante soggiorni di breve durata in altri paesi dell’Unione. La mobilità delle persone con disabilità sarà così facilitata: che si visiti la Polonia con una tessera rilasciata in Spagna o si sia residenti in Polonia, la tessera garantirà l’accesso alle stesse condizioni.

Per quanto riguarda in particolare il riconoscimento della Carta Europea della Disabilità, alle persone con disabilità sarà garantito un accesso paritario a condizioni speciali e un trattamento preferenziale relativamente a servizi, attività e strutture pubbliche e private. Ciò può includere accesso prioritario, tariffe ridotte, assistenza personale e guide audio o braille per i trasporti, gli eventi culturali, i musei, i centri ricreativi e sportivi e i parchi di divertimento.

La tessera integra le tessere o i certificati nazionali esistenti e riconosce il ruolo di ciascuno Stato membro nella valutazione dello stato di disabilità.


Ulteriori informazioni